Home | Gastronomia | Topino d'Ognissanti

Topino d'Ognissanti

Il dolce tipico di Comacchio


Il topino d’Ognissanti è un dolcetto tipico di Comacchio preparato l’1 e il 2 novembre e con una curiosa storia. Si narra infatti che ai tempi di Napoleone, quando tutti i cimiteri furono spostati oltre le mura, i topi invasero il cimitero della Raibosola e furono scacciati solo grazie a un miracolo della Madonna, da sempre protettrice di Comacchio. Da allora il giorno d’Ognissanti questo dolcetto viene regalato a ogni membro della famiglia, così da esorcizzare quanto successo in passato.
Ecco la gustosissima ricetta!

Ingredienti

500 gr. di farina;
250 gr. di zucchero;
250 gr. di burro;
1 bustina di lievito per dolci;
mezza bacca di vaniglia;
buccia grattugiata di limone;
un pizzico di sale
gocce di cioccolato o uva sultanina

 

Procedimento

Impastare velocemente tutti gli ingredienti e mettere l'impasto in frigorifero per un'ora. Recuperare l'impasto e modellare i topini creando delle strisce di circa 10 cm, con una delle estremità più grande dell'altra, per formare la testa degli animaletti. Arrotolare la coda su se stessa e creare gli occhietti con due acini di uva passa o due gocce di cioccolato. Infornare i topolini disposti su una placca da forno, ben distanti tra di loro, per dieci minuti in forno ventilato preriscaldato a 160 gradi.